Colli di Faenza DOC

Colli di Faenza Denominazione di Origine Controllata

VITIGNO

COLLI DI FAENZA BIANCO Vitigno Chardonnay: dal 40% al 60%; per il complessivo rimanente concorrono i seguenti vitigni, presenti nell’ambito aziendale, da soli o congiuntamente: Pignoletto, Pinot bianco, Sauvignon bianco e Trebbiano Romagnolo dal 60% al 40%.

COLLI DI FAENZA ROSSO Vitigno Cabernet Sauvignon: dal 40% al 60%; per il complessivo rimanente concorrono i seguenti vitigni, presenti nell’ambito aziendale, da soli o congiuntamente: Ancellotta, Ciliegiolo, Merlot e Sangiovese dal 60% al 40%.

COLLI DI FAENZA PINOT BIANCO Vitigno Pinot bianco 100%.
COLLI DI FAENZA SANGIOVESE Vitigno Sangiovese 100%.
COLLI DI FAENZA TREBBIANO Vitigno Trebbiano Romagnolo 100%.

RESA

Resa uva per ettaro: Trebbiano 11,5 t. –
Bianco e Sangiovese 9,5 t. – Rosso 9 t. – Pinot Bianco 8,5 t.
Resa uva/vino: non superiore al 70%
Titolo alcolometrico minimo naturale delle uve:  Bianco e Pinot Bianco 11% – Trebbiano 11,50% – Rosso e Sangiovese 12%.

ZONA DI PRODUZIONE
ROMAGNA
Provincia di Forlì/Cesena: 
n. 2 comuni
Provincia di Ravenna: 
n. 5 comuni

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO
COLLI DI FAENZA BIANCO:

  • colore: giallo paglierino più o meno intenso;
  • odore: intenso, delicato, fruttato;
  • sapore: asciutto, sapido, armonico;
  • titolo alcolometrico totale minimo: 11%;
  • acidità totale minima: 5 g/l;
  • zuccheri riduttori: massimo 4 g/l;
  • estratto secco netto minimo: 16 g/l;


COLLI DI FAENZA PINOT BIANCO:

  • colore: giallo paglierino, talvolta con riflessi verdognoli;
  • odore: delicato, caratteristico, intenso;
  • sapore: asciutto, fresco, armonico;
  • titolo alcolometrico totale minimo: 11%;
  • acidità totale minima: 5 g/l;
  • zuccheri riduttori: massimo 4 g/l;
  • estratto secco netto minimo: 16 g/l;


COLLI DI FAENZA TREBBIANO:

  • colore: giallo paglierino più o meno intenso;
  • odore: vinoso, caratteristico, gradevole;
  • sapore: asciutto, fresco, armonico;
  • titolo alcolometrico totale minimo: 11,50%;
  • acidità totale minima: 5 g/l;
  • zuccheri riduttori: massimo 4 g/l;
  • estratto secco netto minimo: 16 g/l;


COLLI DI FAENZA ROSSO**:

  • colore: rosso rubino intenso;
  • odore: etereo, gradevolmente erbaceo;
  • sapore: asciutto, di corpo, talvolta leggermente tannico;
  • titolo alcolometrico totale minimo: 12%;
  • acidità totale minima: 4,5 g/l;
  • zuccheri riduttori: massimo 4 g/l;
  • estratto secco netto minimo: 23 g/l;

COLLI DI FAENZA SANGIOVESE**:

  • colore: rosso rubino;
  • odore: caratteristico, delicato, che ricorda la viola;
  • sapore: asciutto, armonico, con retrogusto caratteristico;
  • titolo alcolometrico totale minimo: 12%;
  • acidità totale minima: 4,5 g/l;
  • zuccheri riduttori: massimo 4 g/l;
  • estratto secco netto minimo: 22 g/l (25 g/l per il tipo “riserva”);

**L’immissione al consumo dei vini Colli di Faenza Rosso e Colli di Faenza Sangiovese avviene dopo il 30 aprile dell’anno successivo alla vendemmia.
Riserva: 24 mesi di invecchiamento a decorrere dal 1° novembre     dell’anno della vendemmia.

* Decreto del 04.08.1997 (G.U. n. 204 del 02.09.1997)
Modifica G.U. n. 57 del 10.03.1998
Decreto del 18.02.2000  (G.U. n. 59 del 11.03.2000)

Fonte: Consorzio Vini di Romagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *